Feb 1, 2017

Acquisizione di immagini con telefonino da microscopio

6 comments

Edited: Feb 1, 2017

riprendo in un nuovo post una discussione che abbiamo fatto qualche settimana fa a proposito dei problemi di acquisizione di immagini fotografiche via trinoculare. Sono riuscito a ritrovare dopo il trasloco del mese di agosto INFINE il sistema che avevo acquistato via Kickstarter per poter acquisire immagini dal microscopio direttamente sul telefonino. Premetto che il mio cellulare è un ormai obsoleto Iphone4, ma cui sono affezionato e funziona sempre bene, nonostante i suoi già 5 anni e passa. Dicevo, ebbi occasione di capitare su questo sito http://www.arcturuslabs.com/ tempo fa, dove si cercavano dei fondi (via kickstarter) per poter sviluppare un sistema robusto di acquisizione di immagini via cellulare. Mi affascino’ l’idea ed investii nel loro progetto (cosa assai sofferta dato che sono ligure ed “investire soldi” non esiste nel dizionario). Dopo qualche mese di attesa (il tempo di poter recuperare la somma e produrre in serie i sistemi di aggancio) mi vidi recapitare a casa la desiderata scatoletta, contenente degli adesivi (i soliti gadget americani), un sacchetto con delle guaine elastiche ed il sistema che vedete sotto:

Composto principalmente di due unità unite da una chiusura a baionetta, la piattaforma permette di inserire il telefonino con chiusura a clip (occorre ovviamente conoscerne il modello del telefonino in quanto la lunghezza di questi ultimi cambia in funzione della marca e del modello) ed un’unità in cui si inserisce l’oculare intorno a cui è stata inserita questa guaina che assicura l’aggancio al sistema e permette di muovere un poco l’unità per allineare gli assi ottici del microscopio/oculare e della lente del telefonino. Nella foto, a destra, l'oculare 10x con la guaina

Una volta installato l’oculare e la piattaforma con il telefonino il sistema si presenta cosi’:

Una volta fissato si puo' inserire infine il telefonino:

Si puo’ ovviamente effettuare il classico zoom con le due dita per eliminare la maschera nera dell’oculare nel caso fosse visibile (sempre) o aggiustare il tutto con piccoli movimenti in caso di non preciso allineamento.

Le immagini che si ottengono sono decenti (ma migliorabili), sapendo che le ho fatte al volo e con un sistema di illuminazione “alla carlona”, in attesa di ricevere gli “Angel eyes”, soggetto di ulteriore discussione con Enotria la settimana scorsa…

 

A voi di giudicare le foto: Un graptolite dell’Ordoviciano inferiore belga con le singole celle ed un vetrino calibrato per misura, un lavato del Pliocene con un piccolo gasteropode ed un aculeo di echinide su carta millimetrata, un piccolo artropode synziphosurine (xiphosurida) dell’Ordoviciano di Fezouata.

 

 

 

Ottimo, molto bella l'ultima foto.

Troppo ingrandita la seconda.

La prima non so cosa sia, mi sembra un muro di mattoni, ma immagino che no. :)

Mi sembra che la risoluzione sia buona....e piu che sufficente per delle foto amatoriali...interessante e' la ripresa video che si potrebbe fare per le preparazioni... li avevo contattati mesi fa questi ragazzi ma adesso penso proprio di doverli sicuramente sentire....🤗🤗🤗 ottimo post enrico come sempre

Feb 2, 2017

Il muro di mattoncini lego che si vede in foto è questo:

Si tratta di un Rhabdinophora flabelliforme (Eichwald, 1840) dell'Ordoviciano inferiore (Tremadociano) della zona di Spa (Belgio). Un lavoro interessante su questi organismi, e che descrive i ritrovamenti in alcune località in Belgio, lo trovate qui; http://popups.ulg.ac.be/1374-8505/index.php?id=4929

 

I graptoliti sono una classe di organismi coloniali (Classe Graptolitina) aventi una distribuzione che va dal Cambriano superiore (forse anche dal Cambriano medio con la specie Chaunograptus) al Carbonifero inferiore (Mississippiano). Il loro nome proviene dalla loro morfologia assai caratteristica, dal greco "Graptos" (scrittura) e "Lithos" roccia, somigliando a degli ieroglifi scritti effettivamente sulla roccia.

 

Feb 2, 2017

Questo il particolare proviene dalla "Promenade des Français" vicino a Spa, ma il sito non è più accessibile. Non sono un accannito graptolinolologo, ma queste forme mi hanno sempre affascinato. Siti ne esistono qui in giro, sono solo da cercare... e già che Alessio mi ha chiesto quando lo porto a cercare fossili credo che con l'arrivo della bella stagione qualche giro lo faccio.

Belli belli d'avvero....c'era una foto che girava di Tucson di una piasta di graptoliti Ordoviciani di fezouata di quasi 1 mt...;O

New Posts
  • Ho avuto modo di vedere questo video di Levon Biss sulla macrofotografia di coleotteri. Impressionante il risultato ottenuto! Qualcuno degli specialisti che è presente sul forum, mi sa dire che tipo di configurazione è stata utilizzata per combinare le ottiche? A prescindere dalle reflex, attaccato al corpo macchina che cosa troviamo? Alla fine c'è un oculare di microscopio (suppongo), che caratteristiche possiede? Che anelli di adattamento ha utilizzato per collegarlo all'obbiettivo? L'obbiettivo tra il corpo macchina e l'anello adattatore per l'oculare è un macro normale con un set di prolunga? Che caratteristiche possiede? Le foto sono state poi compilate in uno stack e fuse per ottenere un risultato incredibile che potete sfogliare su google book per avere un'idea: https://books.google.be/books?id=qWtgDgAAQBAJ&printsec=frontcover&hl=fr&source=gbs_ge_summary_r&cad=0#v=onepage&q&f=false Un grazie a chi potrà chiarire le questioni poste sopra.
  • Cari tutti questo post è dedicato principalmente all'amico Enrico e Guido ma aperto a tutti come discussione; La domanda è la seguente: Quale trattamento di immagine consigliereste per mettere in evidenza questi meravigliosi e delicatissimi insetti che presto pubblicherò sul sito? Avete dei consigli o istruzioni da fornirmi?
  • il grande passo e’ stato fatto... e devo dire che vale tutti i soldi spesi. Il cubo fotografico e’ molto grande ha due aperture... una frontale e una superiore , led integrati e una misura di 60x60x60... cosa ne pensate?

Trilobites on sale

  • Facebook - Grey Circle
  • Twitter - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle

Other Fossils on sale

Books and equipment

Info

Trilobite Design Italia NON vende fossili Italiani.

In Italia è vietato il commercio e la vendita di fossili provenienti dal territorio dello Stato in quanto ritenuti beni culturali e rientranti nei beni tutelati dalla normativa n.1089 dd 1 Giugno 1939 e la nostra azienda NON commercia questi campioni. La presente ditta TDI di Gianpaolo Di Silvestro esclude nella totalità qualsiasi campione fossile d’origine paleo-antropologica. In accordo con la legge Italiana tutti i fossili sono importati ed esportati regolarmente.

Tutti i prezzi del sito sono da intendersi IVA compresa la fattura commerciale sarà allegata alla merce spedita

All prices are VAT included

Trilobite Design Italia and Scientificmodels are website made by Di Silvestro Gianpaolo Aurisina TS  ITALY P.I 01265210326