Dec 30, 2016

Raccordo fotografico per lo smartphone

6 comments

.

I moderni telefonini hanno raggiunto un livello di qualità fotografica veramente impressionante, specie se si considera le dimensioni del sistema ottico utilizzato. Per di più, il cellulare fa ormai parte integrante del nostro essere, così come il portafogli con tutti i nostri documenti o la borsetta per le signore: è sempre con noi.

Naturale quindi che per gli appassionati di microscopia venga la voglia di utilizzarlo anche per riprendere foto e filmati ad alto ingrandimento. L’adattamento del telefonino al microscopio (o al telescopio) è molto semplice e lo si può fare con minima spesa.

Appoggiamo il telefonino su un riquadro di cartoncino e tracciamo i contorni della parte che ha la fotocamera.

 

 

Ritagliamo e ripieghiamo i bordi, in modo da formare un preciso incastro per il telefono.

 

 

Ritagliamo un foro abbondante per la fotocamera e fissiamo in via provvisoria i bordi con del nastro adesivo. Passiamo su tutte le giunture una mano di vinavil per fissare ed irrobustire il tutto.

 

 

Come parte ottica utilizzeremo un vecchio oculare con ingrandimento fra 15x e 20x, meglio se NON è di tipo per portatori di occhiali, altrimenti dovreste allontanare troppo lo smartphone. Nel mio caso ho usato un vecchio oculare da 15x e la distanza ideale è risultata di pochi millimetri, per cui ho utilizzato come spessore un anello distanziatore di cartone, spesso 4 mm. Con colla termica ho fissato l’anello e l’oculare, entrambi ben centrati sulla lente.

 

 

Potete verificare la centratura rivolgendo la fotocamera verso la luce e verificando la posizione del cerchio immagine che si forma: come vedete nel mio caso non è proprio perfetto, ma avevo fretta e l’ho lasciato così senza correggerlo.

Possiamo ora fare le prime prove: eliminate tutti gli automatismi inutili (sorriso, viso, stabilizzatore, ecc.) attivando solo la funzione Panorama (elimina il flash e blocca la messa a fuoco) e, se lo preferite, l’autoscatto per non fare il mosso. Mettete a fuoco con la manopola del microscopio e scattate.

 

 

Ma si dai, non c’è neanche malaccio.

 

 

Se non vi piace l’immagine circolare, dovete aumentare l’ingrandimento dell’oculare, ma non superate i 25x, non esagerate, piuttosto ritagliate la parte interessante in post produzione.

 

 

Nella foto una sezione di “Corallo Rugoso” del carbonifero in luce polarizzata, oculare 20x.

Tutte le foto sono state fatte all'oculare con stereo microscopio PZO, smartphone Samsung Galaxy S5 mini, oculari 15x e 20x.

Domanda: a volerselo realizzare in maniera semi professionale...per iphone....il case potrei farlo stampare con la stampante 3D anche in Titanio....quali sono le misure da rispettare? mi spiego meglio:

distanza tra l'obiettivo e il case?

dove comperare oculari "economici" facilemente sostituibili?

se questi giorni mi faccio disegnare un file in autocad saresti potresti aiutarmi a realizzare una cosa semi professionale?

No, così non va bene.

PRIMA lo fai in cartoncino, provi per bene l'accoppiamento fra il TUO i-Phone e il TUO oculare, vedi se ti servono spessori per allontanare l'oculare e verifichi se l'ingrandimento è sufficiente. Quando il trabiccolo ti soddisfa, allora si che lo ricostruisci per bene in Titanio al Cromo Molibdeno con scapellamento a destra.

Nella versione definitiva, conviene fare un fermo che trattenga in posizione il cellulare, es:

 

Allungando il supporto e mettendo un paio di ponticelli che trattengono in posizione il cellulare.

Ma chiaro che prima devo avere una dima su cui riprendere le dimensioni in autocad senno' disegno nulla....

pero ad esempio sai consigliarmi dove prendere degli oculari non troppo costosi per fare delle prove?

La soluzione più semplice è di farmi avere il tuo indirizzo, io ti mando alcuni oculari con cui tu puoi fare le tue prove senza spendere nulla.

Quando hai trovato quello giusto, lo cerchi dello stesso tipo su eBay: es. le inserzioni n. 192065525188, 181107516870, 171838695019, 181596396811, ecc. ecc.

p.s. Beato te che conosci AutoCad, io ho la fresa CNC e mi arabatto con ArtCam, solo che lo uso troppo poco e così dimentico tutto

.

infatti io non so' disegnare in autocad ma con due genitori architetti...😏😏😏👌

New Posts
  • Ho avuto modo di vedere questo video di Levon Biss sulla macrofotografia di coleotteri. Impressionante il risultato ottenuto! Qualcuno degli specialisti che è presente sul forum, mi sa dire che tipo di configurazione è stata utilizzata per combinare le ottiche? A prescindere dalle reflex, attaccato al corpo macchina che cosa troviamo? Alla fine c'è un oculare di microscopio (suppongo), che caratteristiche possiede? Che anelli di adattamento ha utilizzato per collegarlo all'obbiettivo? L'obbiettivo tra il corpo macchina e l'anello adattatore per l'oculare è un macro normale con un set di prolunga? Che caratteristiche possiede? Le foto sono state poi compilate in uno stack e fuse per ottenere un risultato incredibile che potete sfogliare su google book per avere un'idea: https://books.google.be/books?id=qWtgDgAAQBAJ&printsec=frontcover&hl=fr&source=gbs_ge_summary_r&cad=0#v=onepage&q&f=false Un grazie a chi potrà chiarire le questioni poste sopra.
  • Cari tutti questo post è dedicato principalmente all'amico Enrico e Guido ma aperto a tutti come discussione; La domanda è la seguente: Quale trattamento di immagine consigliereste per mettere in evidenza questi meravigliosi e delicatissimi insetti che presto pubblicherò sul sito? Avete dei consigli o istruzioni da fornirmi?
  • il grande passo e’ stato fatto... e devo dire che vale tutti i soldi spesi. Il cubo fotografico e’ molto grande ha due aperture... una frontale e una superiore , led integrati e una misura di 60x60x60... cosa ne pensate?

Trilobites on sale

  • Facebook - Grey Circle
  • Twitter - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle

Other Fossils on sale

Books and equipment

Info

Trilobite Design Italia NON vende fossili Italiani.

In Italia è vietato il commercio e la vendita di fossili provenienti dal territorio dello Stato in quanto ritenuti beni culturali e rientranti nei beni tutelati dalla normativa n.1089 dd 1 Giugno 1939 e la nostra azienda NON commercia questi campioni. La presente ditta TDI di Gianpaolo Di Silvestro esclude nella totalità qualsiasi campione fossile d’origine paleo-antropologica. In accordo con la legge Italiana tutti i fossili sono importati ed esportati regolarmente.

Tutti i prezzi del sito sono da intendersi IVA compresa la fattura commerciale sarà allegata alla merce spedita

All prices are VAT included

Trilobite Design Italia and Scientificmodels are website made by Di Silvestro Gianpaolo Aurisina TS  ITALY P.I 01265210326