Jul 10, 2018

Come incollare una parte? pillole di preparazioni paleo

10 comments

Questa breve guida è un estratto visivo e pratico per mostrare come incollare in maniera pulita e perfetta uno split non sempre preciso.

Nella foto potete notare che una parte della genale sx è rimasta nella controimpronta....come fare allora? tutti in maniera erronea andrebbero ad incollare lo split...ma se notate la colla potrebbe facilmente andare a coprire l'esoscheletro già parzialmente esposto e allora?

Si procede con l'individuare la parte da riportare sul positivo, e si procede ad un taglio a secco con lama diamantata da 1 mm...(il pezzo va coperto....ma per dimostrazione ho lasciato visibile la controimpronta)

 

usate dello scotch di carta, ha il vantaggio di non lasciare resti unti che andrebbero poi ad ostacolare l'incollaggio con colle cyanoacriliche

Una volta effettuati i vostri tagli si usa un martellatore molto potente per far saltare le parti di non interesse e lasciare libero il pezzettino da reincollare

 

ad operazione ultimata il vostro cubetto con il pezzettino da riportare si rpesenterà così....

 

Il pezzo dovrebbe apparire così...integro ancora nella sua contro impronta...

 

Jul 10, 2018Edited: Jul 10, 2018

Si procede ora all'incollaggio...perchè usiamo una colla come la starbond Br-50? Perché è una colla gommosa e scura e nel processo di catalisi non cristallizza come un qualsiasi cyanoacrilato!

perché mi domanderete voi? Perchè il pezzettino essendo davvero esiguo salterebbe immediatamente alla minima vibrazione...e addio lavoro...al primo colpo di martellatore tutto verrebbe vanificato e perso!...una colla molto densa ed elastica ci semplifica la vita... ma la sua bassa viscosità ci permettono comunque incollaggi precisi e invisibili! ecco perché non tutte le colle sono uguali!

 

e aspettato che tutto si asciughi...si rimuove la matrice in eccesso a sabbia e a martellatore...

 

 

che ne dite? :P

Jul 12, 2018

Perfetta! Quasi come il vinavil! (sono più tacchente di un vecchio col berretto!)

New Posts
  • Ciao a tutti, e benvenuti in questi post. Chiedo a coloro che hanno già acquisito una certa esperienza nella preparazione di fossili qualche consiglio per effettuare un incolaggio il più preciso possibile di un trilobite fratturato in sezione. Grazie mille a chi vorrà aiutarmi.
  • Il solito dilemma: Come calcare un fossile senza rovinarlo? Oggi cerchiamo di darvi una risposta esauriente, veloce e tecnicamente utile. Premessa fondamentale: Esistono diverse gomme siliconiche, con diverse caratteristiche e con diversi gradi di durezza ed elasticità. Oggi per semplicità andremo ad analizzare la Gomma siliconica bicomponente Prochima RTV-530 presente nel nostro shop che ha 3 caratteristiche a mio parere eccezionali: é una gomma Atossica catalizza molto velocemente ( meno di 10 minuti) ha pochissimo silicone liquido nella mescola...e poi vi spiegherò quali sono i vantaggi. Andiamo ad osservare subito il prodotto: La gomma RTV-530 che ricordo essere un silicone in pasta per poliaddizione bicomponente è una gomma siliconica per calcaggio di buona / ottima resa del tutto atossica e manipolabile anche da non esperti del settore.. (insegnanti e bambini) I prodotti sono disponibili nelle confezioni da 200 gr 500 gr e 1 kg (altri formati su richiesta) e si mescolano in parti uguali 1:1 Le caratteristiche principali come da scheda tecnica sono: Colore: rosa chiaro. Pot-life a 23°C: 3 minuti. Tempo di indurimento a 30°C: 5 minuti. Durezza Shore A, 10 min. (ASTM D 2240/C): 30 punti. (campione h = 6 mm) Durezza Shore A, 24 ore (ASTM D 2240/C): 35 punti. (campione h = 6 mm) Allungamento a rottura: 150% Resistenza a trazione (MPa, ASTM): 1,6±0,3 Resistenza a lacerazione (kN/m, ASTM): 7,0±1,0 Ma il pregio più importante che questa gomma possiede è la capacità di macchiare poco o quasi nulla il campione calcato. Nella foto successiva è presente un campione paleontologico su cui abbiamo testato nella parte posteriore diversi siliconi: la freccia rossa vi mostra un comune silicone per colata e nel riquadro verde il trascurabile alone lasciato dalla RTV 530. Questa gomma ha davvero buone ottime caratteristiche per copiare materiali di pregio! Ma come si utilizza? Molto semplice! Prelevare da entrambi i contenitori i due componenti in parti uguali, mescolarli accuratamente e applicarli sulla superficie da calcare evitando di lasciare bolle d'aria e fessure non coperte dalla mescola. aspettare la catalisi....(normalmente bastano 10 minuti ma suggerisco di aspettare almeno 30 minuti per assicurarsi una buona asciugatura) et voilà il calco è pronto per poi essere riempito di gesso, resina o quello che volete... ATTENZIONE però: la reazione di reticolazione della RTV-530 (reazione per poliaddizione) può essere inibita dai seguenti prodotti: sali di metalli pesanti; ammine; Zolfo; Indurenti di resine epossidiche La gomma siliconica RTV-530 è del tipo per addizione. Queste gomme, contrariamente a quelle per condensazione, richiedono particolari attenzioni in quanto non tollerano alcune sostanze che ne inibiscono la catalisi. In primo luogo mai usare attrezzi e contenitori stati usati con le normali gomme per condensazione: i due tipi sono assolutamente incompatibili ed il minimo contatto è capace di impedire la catalisi. Bisogna inoltre fare attenzione che i master che si utilizzano come modello non contengano anche in minima traccia di gomme e catalizzatori del tipo per condensazione, tutti i prodotti che contengono anche minime tracce di zolfo e derivati (es: PVC), colle polineopreniche, resina, stucchi e mastici a base poliestere, plastiline a base non cerosa e stucco da vetro, PVC, stagno e metalli pesanti, ammine e gomma naturali e sintetiche. In definitiva per i nostri fossili non c'è nessun problema e potete usarle tranquillamente! Vi ricordo che sono Atossiche e prive di allergeni quindi indicate per l'uso in campo didattico e museale! ma si possono calcare anche oggetti più grandi? certo che sì....nella foto alcune impronte che abbiamo calcato per il Museo di Storia Naturale di Bolzano Purtroppo non avendo l'autorizzazione non posso mostrarvi l'originale e la sua copia, ma fidatevi che è uscita bene... :) vi ricordo quì sotto il link per acquistare la nostra gomma siliconica: https://www.trilobiti.com/product-page/rtv-530
  • Siamo stati assenti un poco lo sò...ma gli impegni sonon tanti e il tempo di scrivere davvero poco...volevo però mostrarvi questo gioiello che è appena stato ultimato dal Super david Comfort, uno dei Migliori preparatori di fossili in circolazione. Non mi credete? guardate cosa è riuscito a tirar fuori da questo blocco del peso di 35 kg!

Trilobites on sale

  • Facebook - Grey Circle
  • Twitter - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle

Other Fossils on sale

Books and equipment

Info

Trilobite Design Italia NON vende fossili Italiani.

In Italia è vietato il commercio e la vendita di fossili provenienti dal territorio dello Stato in quanto ritenuti beni culturali e rientranti nei beni tutelati dalla normativa n.1089 dd 1 Giugno 1939 e la nostra azienda NON commercia questi campioni. La presente ditta TDI di Gianpaolo Di Silvestro esclude nella totalità qualsiasi campione fossile d’origine paleo-antropologica. In accordo con la legge Italiana tutti i fossili sono importati ed esportati regolarmente.

Tutti i prezzi del sito sono da intendersi IVA compresa la fattura commerciale sarà allegata alla merce spedita

All prices are VAT included

Trilobite Design Italia and Scientificmodels are website made by Di Silvestro Gianpaolo Aurisina TS  ITALY P.I 01265210326