Aug 9, 2018

Conularidi

4 comments

Ciao a tutti,

cercando un po' in giro mi son imbattuto per puro caso su questo tipo di "animali" che hanno abitato i mari per un sacco di tempo... Ho letto poco e tutto un po' confuso (così come solitamente accade per questo tipo di forme di vita), tuttavia ho deciso di verificare qui nel forum se se ne parlava e non ho trovato riferimenti... Quindi chi mi dà una mano a raccattare della documentazione "significativa" su questi esseri?

Io ho trovato un articolo che diceva che sono imparentati con i cnidari (es. le meduse), che dentro alcuni fossili hanno trovato delle perle... insomma mi sono incuriosito e vi chiedo se avete qualche dritta per cercare informazioni, e foto di esemplari da prendere come "esempio" per capirne di più

Ciao ciao

Dario

Ti rispondo con un abstract che ho letto di sfuggita....sono sul bus....nche se è in inglese si capisce molto facilmente....

 

da

 

Reassessment of the phylogenetic position of conulariids (?Ediacaran‐Triassic) within the subphylum medusozoa (phylum cnidaria)

Heyo Van Iten , Juliana de Moraes Leme , Marcello Guimarães Simões , Antonio Carlos Marques & Allen G. Collins Pages 109-118 | Published online: 09 Mar 2010

 

"Fossil taxa of uncertain phylogenetic affinities can play a crucial role in the analysis of character evolution within major extant groups. Marques & Collins (2004) concluded that conulariids (?Ediacaran‐Triassic) are an extinct group of medusozoan cnidarians most closely related to Stauromedusae. However, only six of the 87 characters used by these authors can be observed in conulariid fossils. Rescoring the character states of conulariids in a conservative manner yields a new hypothesis for the phylogenetic position of conulariids, namely that they are the sister group of the scyphozoan order Coronatae rather than Stauromedusae, which is revealed as the earliest diverging lineage of Medusozoa. This new hypothesis also implies several different sequences of character evolution within Cnidaria. Specifically, the presence of a periderm completely covering the polyp in conulariids and coronates appears to be derived within Scyphozoa. Strobilation appears to be a synapomorphy uniting conulariids, Coronatae, Rhizostomeae and Semaeostomeae. This result supports the controversial interpretation of one exceptionally preserved conulariid that potentially shows that these animals produced ephyrae by strobilation. Finally, the pelagic adult medusa stage and the giant fibre nerve net appear to be features that are derived within Medusozoa."

Aug 9, 2018

Grazie! Quindi se ho capito bene sono un misto mare, da cui poi sono derivate 2 o 3 sottospecie distinte giusto? La cosa strana è che comunque hanno vissuto veramente un botto... che strambi!

Aug 9, 2018

si, i Conularida fanno parte ufficialmente dei Cnidari e sono apparti molto presto nella linea filetica dei cnidari che poi ha portato anche alle meduse attuali.

L'esemplare più significativo è la Vendoconularia triradiata, descritta da Ivantsov e Fedonkin nel 2002.

Questo organismo farà parte di una tavola descrittiva che ho inserito nel liber che mi fa passare quasi notti insonni...😀

 

 

Organismi più antichi sono segnalati nel Lantian Biota alla base dell'Ediacarano e che potrebbero avere anch'essi una correlazione con i conularidi. Se cerchi sul net, cerca pubblicazioni di Van Iten e Babcock che sono due riferimenti in materia.

 

Aug 9, 2018

Grazie Ebo!!! Sei sempre una certezza! 😍

New Posts
  • Proviamo a riesumare questo Forum con una discussione interessante. Come alcuni di voi sapranno sto cercando materiale informativo su Nectocaris.... Postatemi e linkatemi qui sotto tutto il materiale che avete informativo...così che creo un database che mi sarà utile per il lavoro di 3D. Non riesco a trovare questa pubblicazione: Conway Morris, S. 1976: Nectocaris pteryx, a new organism from the Middle Cambrian Burgess Shale of British Columbia. Neues Jahrbuch fu¨r Geologie und Palaeontologie, Monatshefte 12, 703– 713. idee? queste sono già in mio possesso: (Martin & Caron, 2010), (Martin, 2013) and (Mazurek& Zaton, 2011)
  • A BURGESS SHALE PRIMER - HISTORY, GEOLOGY, AND RESEARCH HIGHLIGHTS Interessante testo di Dave Rudkin illustrante il famoso livello fossilifero che ha dato alla luce le meravigliose faune di #Burgess Shale, Canada; l'articolo fa parte del Field Trip Companion Volume edito nel 2009 in occasione del centenario della scoperta di questo sito da parte di C.D. Walcott (nel 1909, ovviamente). Per chi ha accesso alla piattaforma Academia lo puo' trovare di seguito, altrimenti contattatemi per avere la copia: https://www.academia.edu/1471115/The_Mount_Stephen_Trilobite_Beds?source=swp_share
  • Articolo pubblicato un paio di anni fa su una nuova specie di "aglaspid-like" rinvenuto nel celebre lagerstätte del Cambriano, Serie 2, Stage 4 di Emu Bay (sud Australia). Non possiede le caratteristiche tipiche degli #Aglaspidi, ne dei #Cheloniellida. Gli autori lo inseriscono all'interno ei Vicissicaudata, clade che raggruppa gli Aglaspidida, Cheloniellida e un gruppo definito come Xenopoda; In quest'ultimo gruppo, cui sono inseriti Sidneya ed Emeraldella , viene introdotto questo nuovo euartropode, # Eozetetes gemmelli . Abstract: A new euarthropod from the Emu Bay Shale (Cambrian Series 2, Stage 4) on Kangaroo Island, South Australia, is a rare component of this Konservat-Lagerstätte. The two known specimens of Eozetetes gemmelli gen. et sp. nov., in combination, depict a non-biomineralized euarthropod with a relatively short cephalic shield lacking dorsal eyes and bearing a flagelliform antenna, 18 trunk segments with broad tergopleurae and paired axial nodes/carinae, and an elongate, styliform tailspine. The new species compares most closely with taxa in the putative clade Vicissicaudata, which groups Aglaspidida, Cheloniellida and Xenopoda. A ring-like terminal tergite in E. gemmelli corresponds to the caudal tergite in cheloniellids and xenopodans. Incorporating Eozetetes into recent character sets for Cambrian euarthropods supports close affinities to either Emeraldella or to aglaspidids, but several plesiomorphic character states are inconsistent with membership in Aglaspidida sensu stricto. Eozetetes is among the earliest of various Cambrian taxa informally referred to as ‘aglaspidid-like euarthropods’. Link verso pubblicazione: https://doi.org/10.1017/S0016756815001053 Una discussione su cosa sono gli aglaspidi la potete ritrovare qui: https://www.trilobiti.com/forum/paleozoic-area/gli-aglaspidi

Trilobites on sale

  • Facebook - Grey Circle
  • Twitter - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle

Other Fossils on sale

Books and equipment

Info

Trilobite Design Italia NON vende fossili Italiani.

In Italia è vietato il commercio e la vendita di fossili provenienti dal territorio dello Stato in quanto ritenuti beni culturali e rientranti nei beni tutelati dalla normativa n.1089 dd 1 Giugno 1939 e la nostra azienda NON commercia questi campioni. La presente ditta TDI di Gianpaolo Di Silvestro esclude nella totalità qualsiasi campione fossile d’origine paleo-antropologica. In accordo con la legge Italiana tutti i fossili sono importati ed esportati regolarmente.

Tutti i prezzi del sito sono da intendersi IVA compresa la fattura commerciale sarà allegata alla merce spedita

All prices are VAT included

Trilobite Design Italia and Scientificmodels are website made by Di Silvestro Gianpaolo Aurisina TS  ITALY P.I 01265210326