Breve Sussidiario per la Tua collezione di Trilobiti.

Updated: Feb 15, 2019

Cari Amici del Forum e del Blog, leggo spesso nelle vostre domande una qualche difficoltà nel capire alcuni termini che uso. Ecco perché ho maturato l'idea di scrivere un breve sussidiario corredato da foto (che NON ha nessuna valenza tecnica) che potete usare per meglio comprendere alcuni termini che sono familiarmente citati nell'ambito del collezionismo e della preparazione paleontologica. Non sono per ordine alfabetico poiché li scriverò man mano che mi vengono in mente. Nota bene: spesso alcune definizioni sono prese direttamente dall'inglese e sono usate in maniera simpatica o incorretta dai cercatori per indicare alcuni aspetti del fossile o del giacimento paleontologico che non hanno nessuna e ripeto nessuna valenza scientifica.


GEM: Per Gem si intende un #Trilobite o un #Fossile con un eccezionale stato di conservazione e/o preparazione. Se usato propriamente (e non giusto per fare scena) dal preparatore Paleontologico il fossile presenta delle caratteristiche di conservazioni perfette. Questo implica nessun danno o manomissione del resto fossilifero e nessuna alterazione dello stesso. Gli incollaggi se operati in maniera impeccabile non sono da considerarsi processi distruttivi o che pregiudicano la qualità del reperto.

Il trilobite nella foto è stato preparato ponendo massima cura al dettaglio: nessun colpo meccanico, nessuna alterazione o colorazione artificiale sono state aggiunte. Tutti i tubercoli sono stati perfettamente salvati e preparati. L'esoscheletro NON è stato intaccato in nessun modo. Non è un trilobite raro ma questo reperto può essere facilmente accumunato ad un GEM....conseguentemente tutte le altre categorie dei fossili seguiranno un GRADE o Grado che andrà da A verso C


Gerastos tuberculatus trilobite
Gerastos tuberculatus trilobite proveniente dai giacimenti devoniani del Marocco

SPLIT: Per "Split" dall'inglese Diviso o spezzato è quel particolare processo di separazione meccanica che porta alla formazione naturale di due valve rocciose contenenti l'impronta e la controimpronta del Fossile. Questo Avviene nei Trilobiti come in altri fossili (pesci, ammoniti etc). ATTENZIONE! Lo split di un fossile è una condizione eccezionale di alcune litologie. NON tutti i fossili si possono ottenere per split.


Reeserops falloti trilobite
Reeserops falloti trilobite split

GHOST: Il termine "Ghost" è una definizione del tutto simpatica ed amatoriale per definire Tutti quei #fossili che non è possibile individuare mediante uno split e che sono "buried" o sepolti sotto la matrice. Come si individuano allora? Bisogna avere molto occhio e una adeguata luce radente. Spesso per questo tipo di Fossili elusivi è consigliabile scavare quel particolare giagimento paleontologico solo durante le prime ore del giorno o della notte e cioè quando la luce radente del sole ti permette di individuare nelle rocce quelle gobbe o rilievi che ti forniscono utili indicazioni su cosa e dove è posizionato il #trilobite o il reperto #paleontologico.

Molti siti fossiliferi famosissimi presentano questa stranissima caratteristica e la preparazione di conseguenza diventa più complessa. Spesso il ghost del Trilobite è ventrale, vediamo quindi solo la parte inferiore; il reperto andrà di re-incollato e preparato dall'alto.

Nelle due foto seguenti vedete un Asaphiscus wheeleri della Wheeler Formation come appare una volta rinvenuto nel giacimento. Ad una prima osservazione non vedete quasi nulla, ma muovendolo e inclinandolo rispetto ai raggi del sole vedete come appare in ventrale il nostro trilobite.

Asaphiscus wheeleri from the Wheeler Formation